Dismorfofobia

Cosa si nasconde dietro la convinzione di essere brutti o la preoccupazione invasiva per il proprio aspetto esteriore? Guardarsi allo specchio ed avere quella sgradevole alterata percezione di sé riguarda il “vedere” o si tratta piuttosto di un qualcosa di più profondo che riguarda la persona? I pazienti che soffrono di dismorfofobia non hanno alcun problema legato alla vista. Dicono di “vedersi orrendi”, ma la realtà è che “si sentono” tali! La bruttezza fisica non esiste... ma la sensazione di un malessere interno può spingerci a ricercarne nella figura riflessa allo specchio una ragionevole spiegazione. 

@Donatella De Lisi, Eva Gebhardt, Luca Giorgini, Andrea Raballo, 2017 - Dismorfofobia. Quando vedersi brutti è patologia, L'Asino d'oro edizioni s.r.l.